2018-05-27 17:48:37 Diocesi Cerreto 6

Bene confiscato Benevento, in una nota congiunta le Ac diocesane di Benevento e di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’ Goti sostengono l’appello di Libera. “Rinunciare ad un bene confiscato significa togliere un segno di speranza"

logoACI300In seguito alla notizia della rinuncia del comune di Benevento ad acquisire al proprio patrimonio i beni confiscati a Giuseppe Ciotta, siti a contrada Olivola, proprio alla vigilia della firma con l'Agenzia Nazionale Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata, decisione avvenuta in seguito ad atti vandalici perpetrati ai danni della struttura, le Azioni Cattoliche delle Diocesi di Benevento e di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’ Goti, in una nota congiunta, appoggiano pienamente l’appello di Libera all’amministrazione comunale di non fare passi indietro.

Notizie collegate

Amoris Laetitia, a Telese Terme il convegno dell’Ufficio Famiglia. Mons. Battaglia: “Stiamo costruendo una Chiesa dalle porte aperte, non a numero chiuso”
Novena Beata Maria Serafina, diversi sacerdoti presiederanno la celebrazione eucaristica: lunedì 28 maggio sarà celebrata dal vescovo Mimmo