2020-01-17 23:03:09 Casertasera 36

TRE PINI, DI MATTEO ASCOLTATO DALLA PROCURA FEDERALE PER PRESUNTI MA INFONDATI ACCORDI AL DI FUORI DEI TEMPI FEDERALI

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. Siamo alla frutta, ad una vera e propria caccia alle streghe. Il calciatore del Tre Pini Marco Di Matteo, da poco più di un mese nuovamente alla corte di Camorani, accusato dal presidente della sua ex squadra, Rega, di presunti accordi per il suo ritorno al Tre Pini dal Vairano prima del canonico mese di dicembre, è stato ascoltato dal Procuratore Federale in merito alla vicenda. Infondate le prove dell’accusa, proprio ad un ex calciatore professionista che ne ha da vendere per la sua correttezza, sul campo e al di fuori del tappeto verde. Non sappiamo cosa abbia indotto Rega ad una mossa del genere, anche perché è stato proprio lui a consegnarli poi la lista di svincolo quando poteva tranquillamente trattenerlo per tutta la stagione. L’ipotesi più accreditata è di una logica archiviazione, fermo restando che Rega farebbe bene a cominciare a pensare perché la sua squadra regala punti a squadre modeste come il Baranello. Adesso che non può più mettere mano al portafogli per rinforzare la sua squadra è fondamentale cominciare a capire perché comincia a perdere colpi.      

Notizie collegate

CUSANO MUTRI, LITE CON COLTELLATE TRA CONIUGI: LUI IN PROGNOSI RISERVATA, LEI CON UNA FERITA ALLA GAMBA
“Il tempo delle tenebre è la stagione dei testimoni”. Commento al Vangelo della II domenica del tempo ordinario