2020-04-10 10:30:32 Matese News 27

Solopaca / Napoli. Tutti ricordano con simpatia Zi Mimì Ascierto: con la sua voce alta e sicura recitava il Rosario in Chiesa tutte le sere.

Probabilmente proprio la preghiera di suo padre, dall’alto, ha guidato l’intuito del figlio, Paolo, che ha potuto capire qualcosa in più di questa malattia. Il padre del professore Ascierto, il compianto Mimì, era credente e molto praticante. Pregava, difatti, la Corona del Rosario e lo faceva tutti i giorni, nella chiesetta del paese. Un rituale che non

Notizie collegate

Coronavirus / Alife. Dalla Cattedrale il ‘grazie’ per la carità ricevuta
Pasqua, i ragazzi della cooperativa “ICare” donano colombe ai sanitari del 118