2018-01-29 10:04:05 Casertasera 38

QUATTRO PASSI NELLA STORIA – A PROPOSITO DI UN PREMIO LETTERARIO TRA STORIA E ATTUALITA’

  Rosario Di Lello *| L’assegnazione dei riconoscimenti  nel corso del Premio Bruno Miselli, nella seconda edizione del 20 gennaio 2018 qui, in Piedimonte Matese, nella Biblioteca Comunale Aurora Sanseverino –(1667-1726), di famiglia patrizia, donna bellissima vissuta a Piedimonte,  polivalente e, oltretutto, autrice di stupende poesie– (1) mi ha riportato alla mente e mi ha indotto a considerare anche altri particolari e, il primo tra essi, che niente più della scrittura è risultato indispensabile per la diffusione e per la conoscenza della Storia. Nell’Evo Antico si diceva a Roma – e si dice, un po’ dovunque–: “Verba volant, scripta manent”, ragion per cui, oltre le opere dei tanti autori, si sono rivelate utili le iscrizioni dettate, è vero, da ignoti, e riportate su pietra o su marmo da altrettanto ignoti, ma indispensabili e perciò meritevoli lapicidi, cioè scalpellini o, che dir si voglia, scalptores, incisori, intagliatori, scultori. Costoro imparavano l’arte quali tirones, apprendisti, per diventare, col tempo, dei veri e propri magistri, maestri di più o meno diligenti discipuli. Le cose non furono differenti durante il Medioevo: testi manoscritti dall’autore o dettati agli amanuensi o da questi copiati o, in seguito, dati altresì alle stampe, hanno raccontato e tramandato di [...]

Notizie collegate

Il Matese che verrà e i suoi nuovi confini. La prima assemblea della neonata Consulta
ALVIGNANO – Camion finisce nel fossato per non tamponare un’auto