2018-11-10 10:19:45 Casertasera 14

PIEDIMONTE MATESE, SFRUTTAMENTO DEL LAVORO NERO, UNA LETTRICE A DIR POCO INCAZZATA CI SCRIVE

Redazione. Piedimonte Matese. “Vorrei che Salvini prima di prendersela con gli stranieri, soprattutto quelli onesti che vogliono pagare le tasse, andasse a scovare quanti piedimontesi, cosiddetti italiani perbene, sfruttano gli stranieri con il lavoro in nero”. Così esordisce G. M., una badante straniera che lavora a Piedimonte Matese da diversi anni e che non gliela manda certamente a dire a chi le promette mese dopo mese di metterla in regola con il contratto di lavoro e che poi non se ne frega minimamente che una lavoratrice che ha sempre fatto il suo dovere (ed anche di più ) ha bisogno di un medico di famiglia e della possibilità di pagare le tasse, a differenza del suo datore di lavoro, cosiddetto “onesto” che evade le tasse. Riportiamo integralmente quanto ci ha scritto, dopo aver verificato le sue affermazioni: “Gentile direttore, sono arrivata al punto di rivolgermi alla sua testata giornalistica che seguo quotidianamente, quando mi sono accorta, a seguito di un attacco febbrile, di non avere un medico di famiglia a cui rivolgermi in caso di malattia. Lavoro presso una famiglia benestante e conosciuta da tutti qui a Piedimonte, da un anno e mezzo. Da allora il mio datore di lavoro mi [...]

Notizie collegate

SAN SALVATORE TELESINO, RITROVATO A CASERTA CIRO FERRARA, L’ANZIANO SCOMPARSO NEL SANNIO
Gioco d’Azzardo, Faicchio e Bucciano approvano regolamento