2019-04-23 14:01:52 Casertasera 69

PIEDIMONTE MATESE, LA SCAMPAGNATA DEL MARTEDÌ IN ALBIS A SAN PASQUALE, FRA BALDORIA E ANCHE POLEMICHE

Redazione. Piedimonte Matese. Il maltempo tanto temuto ha in parte concesso una tregua, consentendo a un buon numero dei giganti del martedì  dopo Pasqua di potersi adagiare sul prato antistante il convento francescano di Santa Maria Occorrevole, dopo una scalata per la vecchia mulattiera o i pulmann navetta. I ragazzi hanno preferito fare bisboccia e concentrarsi sui telefonini anziche’ dedicarsi alla meraviglia della “solitudine”, di cui gran parte di loro non conosce il patrimonio artistico, culturale e religioso che conserva. Sulle dita di una mano gli adolescenti andati oltre il convento per scoprire le cappelle della via crucis, la chiesetta nel bosco o la cappella di San Pietro di Alcantara, da dove i ladri hanno portato via le maioliche settecentesche di San Francesco e di San Pietro  (nella foto). Alcune polemiche hanno  poi tenuto banco fra quanti hanno partecipato alla processione, privata per una opinabile decisione, dei tradizionali  fuochi pirotecnici e, dopo tanti anni, della banda musicale di Piedimonte Matese della famiglia Cenerazzo.    

Notizie collegate

ALIFE, SCONTRO FRA AUTO E MOTO: NON CI SONO FERITI GRAVI
Piedimonte Matese / Riardo / Alife – Appalti truccati e processo The Queen, gli avvocati: chiedono di trasferire il processo