2019-04-04 12:18:57 Casertasera 17

PIEDIMONTE MATESE, LA BANDIERA È VOLATA VIA, ELIPORTO SENZA MANICA A VENTO

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. L’eliporto di Piedimonte Matese, o per meglio dire l’area di atterraggio delle eliambulanze, situato a poche decine di metri dal cimitero comunale, e’ il caso di dire che stenta a decollare. Manco a farlo di proposito, proprio adesso che in città c’è anche un raggruppamento distaccato dei Vigili del Fuoco e, quindi, l’eventuale adeguata assistenza per l’atterraggio e il successivo decollo dell’Eliambulanza del Servizio Emergenza Regionale. Ancora adesso, infatti,  non si può operare direttamente di sera o, a maggior ragione di notte, per la mancanza di un necessario impianto di illuminazione, tanto che si vocifera che qualche tempo fa, il sindaco di un comune limitrofo propose addirittura una colletta tra i primi cittadini del comprensorio matesino per porre fine al disservizio. Non è certo nata sotto una buona stella, l’area di atterraggio dei mezzi di soccorso, una volta ubicata a pochi metri dall’ospedale, prima di venire dirottata al campo sportivo di Sepicciano e successivamente nelle adiacenze del camposanto. Automobilisti indisciplinati l’hanno scelta per parcheggiare le loro macchine durante le visite ai loro cari, incuranti che da un momento all’altro potesse atterrare un mezzo di soccorso. Le coppiette di innamorati l’hanno persino adibita a nido d’amore, illuminati [...]

Notizie collegate

Alife / Gioia Sannitica – Smaltimento illecito di rifiuti, l’imprenditore Gravante condannato a 5 anni
Da Alvignano a Tokyo. Francesco Landolfi nei panni di Rigoletto