2018-04-12 08:29:14 Casertasera 15

PIEDIMONTE MATESE, BOMBA DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE, CERCATORI DI ASPARAGI A POCHI CENTIMETRI DALL’ORDIGNO. A QUANDO LA SUA RIMOZIONE?

Redazione. Piedimonte Matese. Via Pizzone Monticelli è da sempre un’area della borgata di Sepicciano, al confine con San Potito Sannitico, appetita dai cercatori di asparagi. Fu proprio uno di loro, un paio di settimane fa, a rinvenire un ordigno bellico, presumibilmente della seconda guerra mondiale, in mezzo ai rovi e a SETTE metri dal cancello di una villa. Gli aerei ne sganciarono parecchie di bombe a Sepicciano, in quei tremendi giorni. Una di loro, di quasi 40 centimetri e del peso di diversi chili, è  rimasta lì per oltre settant’anni, esposta alle intemperie e a quelle persone che inavvertitamente sono passate nei suoi paraggi. Tante si presuppone, se ancora oggi, nonostante una “specie” di nastro bianco e rosso che dovrebbe significare il divieto di avvicinarsi all’ordigno, i cercatori di asparagi continuano la loro ricerca, inoltrandosi magari nell’area da altri numerosi ingressi, forse inconsapevoli della presenza della bomba. Uno di loro (nella foto) e’ stato immortalato a meno di mezzo metro di distanza dall’ordigno. Anche ieri ne abbiamo parlato, inascoltati. Si era detto che gli artificieri sarebbero intervenuti lunedì, non quello appena passato ma dell’altra settimana, ma nessuno si è visto. Forse si pensa che essendo stata lì per tantissimo tempo [...]

Notizie collegate

Telese Terme, premiazione della IV edizione Borsa di Studio “Mario Liverini”
FESTIVAL “JOVINELLI”, CARLO CROCCOLO CHIUDE A CAIAZZO LA SUA LUNGA E BRILLANTE CARRIERA ARTISTICA