2018-06-11 10:26:47 Casertasera 10

MONTI DEL MATESE, LUPI CHE GIOCANO IMMORTALATI DALLE FOTOTRAPPOLE, UN SISTEMA INNOVATIVO PER CONOSCERE LA VITA DEGLI ANIMALI

Redazione. Monti del Matese. Un branco di lupi che giocano tra di loro nei boschi del Matese è  stato immortalato ell’ambito del progetto di fototrappolaggio naturalistico dell’associazione Ardea, in una serie di immagini dal sensazionale valore documentaristico. L’ambientalista Giovanni Capobianco, coordinatore del progetto che sta riscuotendo un notevole successo, ha raccontato di come mai, prima d’ora, fosse stato censito in Campania un gruppo così numeroso di lupi, animali protetti ma visti ancora come nemici dell’uomo, grazie all’occhio indiscreto delle fototrappole che documentano la biodiversità dell’area, fornendo utili indicazioni per la conservazione della fauna. Nel Matese, dove per decenni si sono succeduti editti di persecuzione e accanimento dell’uomo, una popolazione di lupi, sparuta ma vitale, è riuscita a sopravvivere, forte anche della tutela legislativa istituita negli anni ’70. Da qualche anno si parla di una loro ripresa numerica e, secondo Capobianco, le nuove immagini suggeriscono ottimismo. Purtroppo però, oltre alle belle immagini catturate dalle fototrappole, c’è da registrare un increscioso episodio verificatosi nei giorni scorsi e notato nel consueto giro di controllo. Uno degli occhi indiscreti, infatti, è stato rubato e sottratto al suo compito, nonostante tutte le precauzioni del caso. Le fototrappole sono solamente per la ripresa di fauna selvatica [...]

Notizie collegate

A Faicchio ritorna ‘Medievalia’: dal 23 al 26 agosto
Piedimonte Matese. Gambero Rosso premia l’Olio del nostro Agrario