2019-01-05 12:58:31 Casertasera 44

GIOIA SANNITICA, LE FRAZIONI COLLINARI SEPOLTE DA OLTRE MEZZO METRO DI NEVE. CRITICA LA SITUAZIONE DELLA VIABILITÀ

Redazione. Ad un giorno dalla grande nevicata della scorsa notte, si traccia il primo bilancio della situazione delle strade del Matese, dal fondovalle alle zone collinari e montane. A Piedimonte non ci sono problemi di viabilità, se si eccettuano alcune stradine di campagna dove lo spazzaneve non ha potuto fare il suo lavoro. La strada interna che porta da San Potito Sannitico a Calvisi è impraticabile già all’altezza del cimitero, appena un chilometro dopo San Potito e la frazione di Gioia Sannitica è raggiungibile solo da Carattano. Già  a Calvisi si notano delle vere muraglie di neve, accumulate dagli spazzaneve. Salendo in direzione di Criscia e Curti, l’altezza della neve raggiunge il mezzo metro. Una anziana del posto: “Non vedevo tanta neve dal 1956”. Oltre 60 anni fa. Poco sopra Curti c’è l’altra frazione di Caselle, ma il nostro viaggio in macchina termina qui perché un operatore dell’ANAS ci sconsiglia di proseguire. A malapena, tra mille difficolta’,  passa un’auto nella carreggiata e incrociarne un’altra significherebbe creare danni enormi alla già difficile situazione. Prosegue intanto la ripulitura della strada. Una nevicata simile se la ricorderanno a lungo.

Notizie collegate

Piedimonte Matese. Sul dissesto finanziario tuona Fratelli d’Italia
COME LA NEVE: ORA ANCHE SCONTRI “POETICI” FRA MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE SUL DISSESTO A PIEDIMONTE MATESE