2018-04-06 20:00:22 Casertasera 22

DRAGONI, UCCIDE LA COMPAGNA, NIENTE ERGASTOLO: CONDANNATO A 19 ANNI

DRAGONI. Diaciannove anni di reclusione. E’ stata questa la pena infilitta dal gup Rossi del tribunale di Santa Maria Capua Vetere per Massimo Bianchi, il 62enne che nel marzo 2017 ha ucciso l’ex compagna, Maria Tino di 49 anni, a Dragoni, ferendola mortalmente con tre colpi di pistola in piazza.Il giudice ha accolto la tesi del difensore di Bianchi, l’avvocato Giuseppe De Lucia, che nel corso della sua arringa, pronunciata in aula stamattina nel processo celebrato con rito direttissimo, ha dimostrato come non ci fosse stata premeditazione nel gesto dell’uomo ma che tutto si sia svolto nel giro di pochi minuti con Bianchi che rientrò a casa, prese la pistola, una Speir 7,65, scese e sparò.Il tutto è testimoniato anche dalle telecamere della videosorveglianza cittadina che, secondo quanto rappresentato dalla difesa, mostrano come l’arco temporale sia stato molto breve per parlare di premeditazione.    

Notizie collegate

Quanto cambierà il Mezzogiorno con il prossimo Governo?
PIEDIMONTE MATESE, FRATELLI D’ITALIA INTERVIENE SULLE DELEGHE:” IL RIMPASTO DELLE DELEGHE E’ UNA PEZZA A COLORE SULLE DIFFICOLTA’ DELLA MAGGIORANZA”