2018-03-09 13:23:05 Casertasera 86

CAIAZZO “CHIAMARLO AMORE NON SI PUO’”: UN SUCCESSO LO SPETTACOLO TEATRALE SULLA VIOLENZA DI GENERE

Caiazzo. La Pro Loco di Caiazzo “Nino Marcuccio” con il patrocinio morale del comune ieri sera ha presentato, presso il Piccolo teatro Jovinelli”, lo spettacolo teatrale sulla violenza di genere “…Chiamarlo amore non si può…”. Un evento di forte impatto; in cui a storie di donne uccise, violentate, oltraggiate, minacciate e giudicate, seguono canzoni di grandi artisti, che hanno fatto da sottofondo a momenti di vita quotidiana, dalla gioia alla paura e in quanto tali tatuate indelebilmente nell’animo.Ideato e diretto da Domenico Rossetti con la partecipazione degli attori dei gruppi teatrali “Anema e Core” e “I figli di Tanì”: Velia Affinito, Barbara Albano, Raffaele Bove, Antonella De Gregorio, Brigida Di Monaco, Anna Marra, Consuelo Mirto, Marialuisa Natale, Annamaria Pasquariello, Angela Perrone, Biagio Santacroce, Luigi Save, Alessia Simeone, Josèe Tascillo, Francesco Tamburro, Giuseppina Vessella, Cristina Zuppa. Ha preso parte alla messa in scena anche la ballerina Annarita Iannucci. Regia multimediale curata da Barbara De Francesco e Giuseppe Costantino. Trucco e parrucco realizzato da Barbara De Francesco.“Momento di riflessione importante e forte trasmesso grazie alla bravura e all’empatia degli interpreti”, queste sono state le parole della Presidente della Pro Loco, Maria Grazia Fiore, che con il Sindaco Tommaso Sgueglia e il mediatore [...]

Notizie collegate

PIEDIMONTE MATESE, IL COMUNE DISPONE LA CHIUSURA DEL MERCATO COPERTO. ALLA BASE DEL PROVVEDIMENTO LE CATTIVE CONDIZIONI IGIENICO-STRUTTURALI
Diocesi. Formazione per operatori Caritas, un percorso di “crescita umana”