2018-05-27 17:48:37 Diocesi Cerreto 61

Bene confiscato Benevento, in una nota congiunta le Ac diocesane di Benevento e di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’ Goti sostengono l’appello di Libera. “Rinunciare ad un bene confiscato significa togliere un segno di speranza"

logoACI300In seguito alla notizia della rinuncia del comune di Benevento ad acquisire al proprio patrimonio i beni confiscati a Giuseppe Ciotta, siti a contrada Olivola, proprio alla vigilia della firma con l'Agenzia Nazionale Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata, decisione avvenuta in seguito ad atti vandalici perpetrati ai danni della struttura, le Azioni Cattoliche delle Diocesi di Benevento e di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’ Goti, in una nota congiunta, appoggiano pienamente l’appello di Libera all’amministrazione comunale di non fare passi indietro.

Notizie collegate

Cusano Mutri, Tangenti per la ricostruzione post alluvione del 2015.Arrestati il sindaco ed un geometra del luogo.
Piana di Monteverna / Piedimonte Matese – Scontro sulla provinciale, cinque persone coinvolte: anche il figlio dell’assessore regionale Palmeri