2019-09-16 15:26:54 infosannionews.it 71

Altrabenevento: “Chiudere con urgenza i pozzi contaminanti e fornire acqua dal Biferno a tutta la città”

 Altrabenevento: “Provincia e Regione Campania pensano alla diga di Campolattaro” Benevento – Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa dell’associazione Altrabenevento sui pozzi contaminati di Benevento che rimangono aperti in attesa dei lavori a San Salvatore Telesino. “I pozzi di San Salvatore Telesino costati 8 milioni di euro, non servono per risolvere la crisi idrica di Benevento. Seconda parte: Provincia e Regione Campania invece di aumentare la fornitura dal Biferno, pensano alla diga di Campolattaro che sarà pronta tra 20 anni. Un altro grande affare per la società privata Acqua Campania spa che ha debiti per 88 milioni di euro. (prima parte pubblicata il 10 settembre) Settie mesi fa, esattamente il 19 febbraio, l’ufficio stampa del Comune di Benevento emetteva un comunicato sempre a proposito di contaminazione dei pozzi da tetracloroetilene, dal titolo “Entro giugno saranno definitivamente risolti i problemi di approvvigionamento idrico” annunciando che “i rappresentanti della Regione Campania hanno comunicato che entro il mese di giugno saranno ultimati i lavori in atto presso la sorgente di San Salvatore Telesino e che, di conseguenza, la Gesesa avrà a disposizione una ulteriore fornitura di circa 300 litri al secondo. Una fornitura, quest’ultima, che risolverà definitivamente i problemi di approvvigionamento idrico della città e consentirà di far […]

Notizie collegate

SANT’ANGELO D’ALIFE. “Pazzianne e cantanne… in campagna”, per la serata d’esordio di “Focus Matese” con l’Associazione Arteatro, Enzo Varone e Giovanni Allocca.
Crisi idriche e grandi affari: i pozzi di San Salvatore Telesino e Acqua Campania spa