2019-06-18 08:13:18 Casertasera 102

ALIFE, IL PALLONE NELLE PIAZZE, DI TOMMASO PRECISA, CIRIOLI RINCARA LA DOSE

Redazione. Alife. Più che alle vicende calcistiche del Bel Paese, con le nazionali che mietono un successo dopo l’altro, o del povero destino della locale squadra di calcio, ad Alife l’argomento principale di discussione, parlando di pallone, riguarda i ragazzi che tirano quattro calci davanti al Comune o alla Chiesa. Tutto nasce da un avviso fatto apporre da un funzionario comunale che vietava l’uso del pallone in quanto metteva a rischio (!!!) l’incolumità dei cittadini. Cirioli, oppositore ed ex primo cittadino, non l’aveva presa bene, minacciando persino di ricorrere alla Procura se tale divieto non veniva rimosso. Ieri, la sindaca Di Tommaso ha ribadito in una sua precisazione, la giustificata preoccupazione dell’Amministrazione per l’incontrollato gioco del pallone nelle principali piazze cittadine, difendendo a spada tratta il provvedimento. Apriti cielo, come Cirioli l’ha letta ha rincarato la dose e in serata si è espresso con toni abbastanza eloquenti sui social, che sintetizziamo: “La sindaca si arrampica sugli specchi -dice-, perché il divieto è illegittimo e abusivo, pensando che ad Alife siano tutti dei fessacchiotti che credono in quello che lei scrive, quando afferma che ad Alife i ragazzi si divertono con il tiro a bersaglio con le persone anziane.  Non mi [...]

Notizie collegate

GIOIA SANNITICA, GIUSEPPE GAETANO PRESENTA LA SUA SQUADRA.TUTTE LE DELEGHE
Ruviano in lutto per l’improvvisa scomparsa di Pasquale Sangiovanni: vero amico di tutti