2019-01-03 18:14:36 Casertasera 10

ALIFE, ANDATE A PAGARE. QUESTO L’INVITO DEL COMUNE DI ALIFE AI CONCITTADINI PER RECUPERARE I TRIBUTI DI CINQUE ANNI

ALIFE. Le notifiche avvenute nelle ultime settimane degli avvisi di accertamento di Imu e Tares relativi al 2013 e dei solleciti di pagamento della Tari per le annualità 2014, 2015, 2016 e 2017, rientrano nell’azione di recupero dei tributi comunali evasi avviata nel primo semestre dell’anno 2018 dal commissario straordinario che ha guidato il municipio alifano fino al mese di giugno. A darne notizia sono il sindaco Maria Luisa Di Tommaso ed il consigliere incaricato al Bilancio Alfonso Simonelli che, all’indomani di alcune segnalazioni pervenute da talune cittadini, fanno chiarezza sulle ingiunzioni di pagamento notificate a tantissimi cittadini alifani “Lo stato di dissesto finanziario in cui si trova attualmente l’Ente comunale ha imposto al commissario straordinario che ha guidato il Municipio fino al nostro insediamento avvenuto alla fine del mese di giugno scorso, di avviare il risanamento delle casse comunali attraverso una importante azione di recupero dell’evasione. Noi come il commissario, abbiamo ereditato il dissesto finanziario ed anche questa attività di recupero dei tributi locali relativi ad annualità precedenti al nostro arrivo al governo della città, atteso che si tratta di avvisi di accertamento di Imu e Tares 2013 e dei solleciti di pagamento della Tari dal 2014, al 2017”, [...]

Notizie collegate

ALVIGNANO, UN PRANZO PER LA SOLIDARIETA’
Piedimonte Matese – Comune, il trionfo dell’incompetenza e dell’approssimazione: Di Lorenzo dichiarerà il dissesto finanziario