2018-02-08 17:29:52 infosannionews.it 57

“StregArti”: domenica 11 febbraio si presenta l’ultimo volume della collana sui misteri beneventani

Spuntano documenti inediti su Benevento dopo 500 anni: domenica alle ore 18,00 la presentazione dell’ultimo volume. L’editore Arturo Bascetta della casa editrice ABE scopre in archivio le carte del Quattrocento dei notai sconosciuti di una diversa Benevento che non conosciamo e le pubblica in un libro. Il Duomo di San Bartolomeo divenne trono del Re e scomparvero i resti e il cappellone di San Tommaso d’Aquino. Era il quartiere sconosciuto chiamato Sant’Eustachio con la casa palazziata dei Mascabruno. Delle vere e proprie chicche mai trascritte dagli atti notarili in latino e mai pubblicate prima d’ora. Da qui il libro “Scartoffie beneventane – il Rinascimento negli atti notarili e nella conquista aragonese del ‘400”. Questo volume accompagnerà la presentazione del testo “Marrano, Chierico e Monello. Eresie di un cattivo suddito di Clemente VII”, biografia su Niccolò Franco Beneventano, tradotto dal francese antico tradotto a cura del preside Virgilio Iandiorio per la prima volta. Ultimo appuntamento quindi domenica, 11 febbraio, alle 18.00, presso Palazzo Paolo V al corso Garibaldi, nell’ambito della giornata conclusivo dell’evento “StregArti.Premio Arco di Traiano”, con i volumi della fortunata collana “Streghe, Dragoni e Santi beneventani”, scritta da Virgilio Iandiorio e pubblicata da Arturo Bascetta Editore della casa editrice […]

Notizie collegate

Sannio: Task force della Polizia di Stato nell’azione di contrasto all’illegalità.
Faicchio, anche l’autista Iermano ricordato nella via intitolata a Raffaele Delcogliano