Novembre 2016

Perchè dico no

Perchè dico no

Scritto il 02/11/2016 di Michele Palmieri

Perchè dico no:  Non è la Costituzione il male di tutto e va cambiata, ma l’attuale classe politica. È corrotta e impegnata solo a tutelare se stessa e i suoi amici. La riforma toglie ai Cittadini gran parte della loro rappresentanza. Basti pensare che per chiedere un referendum abrogativo servono 800 mila invece di 500 mila firme, per la richiesta di Leggi di iniziativa popolare si passa da 50 mila a 150 mila. È inoltre prevista l'approvazione "a data certa" dei disegni di Legge...